Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche

Via G.Salvemini, n°1 06126 Perugia - Tel. 075 3431 - Fax. 075 35047 - C.F. e P.IVA 00150090546                                      sabato 3 dicembre 2022 | 3:16:59
Sei in : HOME PAGE >> Attività Istituzionali >> Chi siamo >> Normative di riferimento

D.M. 30 MARZO 1963



D.M. 30 marzo1963.
Autorizzazione ai laboratori della sede centrale e delle sezioni provinciali dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche ad effettuare esami microbiologici dei prodotti di origine animale, ai sensi della legge 30 aprile 1962, n. 283. G.U. 8 maggio 1963, n. 121.
 

IL MINISTRO PER LA SANITA'

Visto l'art. 1 della legge 30 aprile 1962, n. 283, concernente la disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari; Ritenuto che, in base alla disposizione del secondo comma del richiamato articolo, gli esami e le analisi dei campioni debbono essere compiuti dai Laboratori provinciali di igiene e profilassi o da altri laboratori all'uopo autorizzati;
Considerata la necessità di integrare l'attività dei Laboratori provinciali di igiene e profilassi con quella di altri laboratori idonei ad eseguire esami ed analisi sugli alimenti di origine animale;

Decreta:

I Laboratori della sede centrale di Perugia dell'Istituto sperimentale zooprofilattico dell'Umbria e delle Marche e delle Sezioni zooprofilattiche dipendenti di Ancona, Macerata, Terni e Pesaro, sono autorizzati a compiere gli esami microbiologici sui campioni di alimenti di origine animale, prelevati ai sensi della legge 30 aprile 1962, n. 283.

Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Roma, addì 30 marzo 1963

Il Ministro: Jervolino

 

Servizio Civile Nazionale.  Sistema Nazionale per l'accreditamento dei laboratori. 



© 2006 Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche.  All rights reserved.